negli altri tornei

La serie B diventerà Italian Hockey League

La I.H.L. - Elite Division sarà invece il torneo che assegnerà il tricolore

BOLZANO. Riordino nei campionati italiani dopo la dissoluzione della vecchia serie A e della conseguente creazione dell'Alps Hockey League alla quale prendono parte sette società dell'ex massima serie nazionale con l'aggiunta dell'Egna. Dalla stagione ormai prossima ad iniziare, quella che era la serie B prenderà il nome di Italian Hockey League che è anche la denominazione del nuovo contenitore di tutti i Campionati italiani senior. La I.H.L. - Elite Division sarà il torneo che assegnerà il tricolore che anche quest'anno sarà assegnato in due giorni, ovvero in una final four con le quattro migliori squadre al termine della prima fase dell'AHL. L'Italian Hockey League assegnerà il titolo cadetto mentre la I.H.L. - Division I assegnerà il terzo titolo d'importanza nella categoria senior (ex serie C). La stessa Federghiaccio sostiene che la nuova denominazione nasce dalla volontà per meglio programmare il percorso e l'attività dei vari campionati . Quest'oggi iniziano le amichevoli pre-campionato delle squadre italiane. Alle ore 20,30 a Brunico il Val Pusteria ospiterà lo Jesenice reduce della netta vittoria per 7 a 1 contro il Klagenfurt II. Domenica (ore 18) il Vipiteno ospiterà gli Starbulls Rosenheim, martedì (19,30) l'Egna giocherà in casa contro l'EK Zeller Eisbären e venerdì 25 i Rittner Buam giocheranno a Ravensburg

contro i Towerstars (20) e il Vipiteno sarà a Rosenheim (19,30). Nel frattempo la dirigenza degli «orsi bianchi» di Zell am See hanno messo sotto contratto Martin Oraze proveniente dallo Jesenice e l'Asiago ha confermato i difensori Lorenzo Casetti ed Enrico Miglioranzi. (m.m)

TrovaRistorante

a Bolzano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics