Sport invernali

Parte da Bolzano la spedizione olimpica azzurra

Al Museion con il presidente del Coni Malagò anche Carolina Kostner, Peter Fill e tanti altri campioni altoatesini

BOLZANO. Da Bolzano alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018. A 295 giorni dalla cerimonia d’apertura dei Giochi olimpici invernale che si terranno in Corea del Sud, è scattata dalla conca del capoluogo altoatesino la missione azzurra “Destinazione Pyeongchang”. Il Coni ha organizzato un evento di presentazione dei progetti sia sportivi che promozionali in vista dei Giochi in programma dal 9 al 25 febbraio del 2018. Protagonisti dell’evento i 39 atleti del Club Olimpico, 20 di essi sono del Trentino Alto Adige. A battezzare l’inizio della programmazione azzurra è stato, dalla sala del Museion, il presidente del Coni Giovanni Malagò. Grandi applausi per lo sciatore altoatesino Peter Fill, vincitore per il secondo anno consecutivo della Coppa del mondo di discesa libera, Sofia Goggia unitamente alle compagne di squadra Marta Bassino e Federica Brignone. Presenti, tra i tanti altri, anche i campioni del ghiaccio, dal trentino del pattinaggio velocità Andrea Giovannini alla coppia di danza Anna Cappellini e Luca Lanotte, e soprattutto Carolina Kostner, rientrata alle competizioni.

“Le Olimpiadi devono essere sempre un evento pacifico, il luogo in cui ritrovarsi tutti, un'esperienza che unisce e non divide - ha detto Carolina Kostner rispondendo ai venti di guerra che soffiano nella  penisola coreana tra Corea del Nord e gli Stati Uniti -. Sono tornata per l'amore che provo per questo sport. Quest’estate lavorerò in Canada, Russia e in Italia. Nei prossimi mesi metterò a punto i programmi e le musiche per la prossima stagione”.

Alla conferenza stampa era presente una nutrita delegazione degli atleti, i presidenti delle due Federazioni coinvolte, Flavio Roda per la Fisi e Andrea Gios per la Fisg, oltre a numerose rappresentanze istituzionali e territoriali e ad alcuni olimpionici, tra cui Armin Zoeggeler (il Coni lo candiderà per entrare a far parte della famiglia del CIO), i campioni olimpici di Torino 2006 nel pattinaggio velocità, Enrico Fabris, Matteo Anesi, Ippoito Sanfratello (oggi segretario generale FISG), Daniela Ceccarelli, oro in supergigante nel 2002 a Salt Laket City, e il campione di Vancouver 2010 in slalom speciale, ancora in attività, Giuliano Razzoli. Tra gli ospiti Giorgio e Tania Cagnotto e l'ex presidente della Fisg, Giancarlo Bolognini.

La giornata bolzanina degli sport invernali è proseguita

nel pomeriggio presso il complesso fieristico in occasione della fiera specializzata Prowinter con la presentazione del progetto Fisi e Miur alla presenza del ministro dello sport Luca Lotti e la premiazione di “Fisi Awards 2017”, riconoscimento Fisi andato a Sofia Goggia.

TrovaRistorante

a Bolzano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare