La Virtus Bolzano deve vincere a Levico il derby salvezza

In caso di vittoria consoliderebbe l’accesso ai play-out A centrocampo Niang, Majdi e Kaptina. Hofer dall’inizio

BOLZANO. Primo non prenderle e quindi non perdere. Questa è la priorità per la Virtus Bolzano nel derby salvezza odierno in Valsugana contro il Levico Terme, penultimo in classifica. Quello in programma per la 27° giornata del campionato di Serie D girone B è un match fondamentale per entrambe le squadre, in virtù del fatto che le due formazioni sono separate in classifica da appena 4 lunghezze in favore dei virtussini. Capitan Kiem e compagni in caso di vittoria consoliderebbero fortemente quantomeno l’accesso ai play-out, ma i bolzanini ripongono ancora un barlume di speranza nella salvezza diretta, col dodicesimo posto in classifica occupato oggi dal Dro che dista 6 punti. Vien da sé, quindi, che al team di Lomi potrebbe andar bene anche un pari a Levico, pareggio che manterrebbe inalterate il vantaggio su Baido e compagni, consentendo contestualmente ai virtussini di smuovere la classifica dopo la prova opaca nel recupero di domenica scorsa al Druso contro i bergamaschi dello Scanzorosciate.

Nel girone di ritorno i biancorossoverdi hanno ottenuto solamente due vittorie, segnatamente contro Pergolettese e Grumellese, subendo invece ben sei sconfitte. Con 21 gol complessivi, quello virtussino è il peggiore attacco dell’interno campionato.

La Virtus si troverà di fronte un Levico reduce da otto partite senza vittoria e in cerca disperata di punti. Per la formazione trentina la partita di oggi rappresenta una sorta di ultima spiaggia per raggiungere quantomeno il terz’ultimo posto necessario per accedere ai play-out. L’ultima vittoria tra le mura amiche del Levico risale a oltre 2 mesi fa, più precisamente all’8 gennaio scorso nel match contro il Ciliverghe Mazzano, vinto per 4-2. Tra l’altro quella dell’8 gennaio rappresenta l’unica affermazione tra le mura amiche della formazione valsuganotta nell’arco dell’intera stagione.

Il rendimento tutt’altro che trascendentale sul campo amico di Levico del team allenato da Davide Mezzanotti è testimoniato anche dalle 26 reti subite nelle partite casalinghe.

Ciò premesso, però, va anche detto che il Levico è reduce da un buon pari nell’ultima giornata di campionato sul campo del Pontisola, sesta forza del campionato.

Nella gara d’andata i bolzanini si sono imposti al Druso per 1 rete a 0, per effetto del gol messo a segno da Speziale nei primi minuti della partita.

I virtussini saranno quasi al completo e dovranno fare a meno sicuramente del solo lungodegente Danieli, mentre Padovani potrebbe tornare disponibile almeno per la panchina, dove dovrebbe sedere anche Timpone, che ha trascorso quasi tutta la settimana a letto per un virus influenzale. Mister Lomi dovrebbe optare per alcuni cambiamenti rispetto al match di domenica scorsa contro lo Scanzorosciate. Confermato interamente il reparto arretrato con Munerati, Kiem, Romeo e De Simone disposti da destra a sinistra, in mezzo al campo il riabilitato Niang dovrebbe far coppia in cabina di regia con Majdi, con Kaptina destinato almeno inizialmente alla panchina. Sulle fasce, invece, Clementi dovrebbe

essere confermato destra, mentre a sinistra potrebbe essere riproposto dal primo minuto il cileno-tascabile Bustamante. In avanti, infine, accanto al confermatissimo Bucchi, che contro lo Scanzorosciate ha finalmente trovato il suo primo gol con la maglia della Virtus, dovrebbe giocare Hofer.

TrovaRistorante

a Bolzano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro