VOLLEY

Altra perla del Neruda: 3-0 contro Bergamo

Gara dominata dalle ragazze di Salvagni: adesso il sesto posto è a portata di mano

BOLZANO. Aggiunge un'altra perla al proprio Campionato il Sudtirol Bolzano, che conquista lo scalpo della Foppapedretti Bergamo superandola per 3-0 e guadagna un'ulteriore posizione nella spettacolare corsa al sesto posto: le altoatesine appaiano Modena proprio in sesta piazza, addirittura a un punto dalla quinta, alla vigilia dello scontro diretto al PalaPanini: con un successo il traguardo dei quarti di finale, senza passare dagli ottavi, diventerebbe realtà.

Confermato il sestetto tradizionale per il Sudtirol Bolzano, mentre la Foppapedretti Bergamo ritrova tutte le proprie protagoniste reduci da infortunio: Partenio opposto con Sylla e Gennari di banda. Le arancioblù partono fortissimo: subito 6-1 con un Sudtirol Bolzano che in battuta spinge tantissimo. Il cambio-palla ospite ne risente, Pincerato poi mura per il 10-4 a favore delle padrone di casa che in questo primo parziale non sbagliano praticamente nulla. Papa in attacco scalda subito il braccio (15-9), Bauer mura per il 21-15 e tutto è apparecchiato per un grande finale di set. Ed in effetti è così, perché Pincerato con un intelligente tocco di seconda fa 23-17, realizzando il punto che di fatto chiude i giochi prima dell'errore finale di Gennari che sigilla il 25-18.

Nel secondo set si comincia all'insegna dell'equilibrio: 7-7, 10-10. L'ace di Papa vale il 12-10, ma la Foppa resta sempre in scia alle padrone di casa (16-15): l'invasione a rete di Guiggi regala il 20-17 alle padrone di casa. Bergamo prova a resistere ma Bartsch è scatenata, suo il mani-out su Lo Bianco del 22-19 e, soprattutto, suoi i due punti di fila che regalano il 24-21 alle altoatesine. Prima che un errore in battuta di Lo Bianco non sigilli il parziale.

Nel terzo set la Foppapedretti reagisce subito (1-4), prendendo un paio di lunghezze di margine che, però, Bauer e socie rimontano già sul 9-9. Fra allunghi e contro allunghi (13-13) la situazione resta in perfetto equilibrio, i due sestetti si inseguono, scappano e si prendono di continuo. Questo fino al 18-18, quando poi Papa va in battuta e trova un altro filotto davvero fondamentale. Perché poi Pincerato mura per il 22-19, Salvagni protesta e si becca un cartellino giallo ma ormai importa poco, perché le altoatesine ormai sono lanciatissime e vanno a chiudere il match con due punti della scatenata Michelle Bartsch.

Francois Salvagni: "Questa è stata una partita davvero pazzesca per il modo soprattutto nel quale le ragazze l'hanno interpretata. Dall'inizio alla fine non hanno mai abbassato la concentrazione e l'attenzione, interpretando la gara nel modo giusto. Dovevamo spingere tantissimo in battuta per cercare di togliere dal gioco la grande fisicità di Sylla e per cercare di rendere difficile il compito ad una palleggiatrice di altissimo livello come Leo Lo Bianco. Ci siamo riusciti concentrandoci molto sulla loro palla alta, abbiamo lasciato che Guiggi e Popovic attaccassero qualche pallone in più ed avessero un po' più di libertà, ma perché volevamo - e ci siamo riusciti

- mettere in difficoltà ed arginare atlete come Gennari, Partenio e Sylla. Ora pensiamo solamente a Modena, ad una partita che sarà un vero e proprio scontro diretto: pensiamo solo a battere una grande squadra come la Liu Jo Nordmeccanica e poi, a regular season finita, vedremo dove saremo".

TrovaRistorante

a Bolzano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro