maltempo

Nubifragio in regione: grandine, danni e strade chiuse

Gravi le conseguenze per le mele nei campi dell'asta dell'Adige. In arrivo altri temporali

BOLZANO. Frane, smottamenti, cantine allagate, strade interrotte e ingenti danni alle colture, sono la conseguenza dei violenti temporali di ieri sera e di oggi pomeriggio che hanno investito il Trentino Alto Adige ed il vicino Tirolo austriaco.

Solo in Alto Adige, dove la protezione civile ha alzato il livello di attenzione al grado Alfa, si sono registrati ben 6200 fulmini. Il temporale ha portato grandine con chicchi grandi fino a cinque centimetri. Danni a frutteti, meleti soprattutto in Bassa Atesina, Piana Rotaliana, Bleggio e Val di Non. A Fai della Paganella la strada è stata ricoperta in pochi minuti da uno strato bianco di grandine.

La strada statale 51 Alemagna tra Dobbiaco e Carbonin resterà chiusa per alcuni giorni causa una serie di frane. Chiusa per frana anche la statale 48 bis da Cortina d’Ampezzo fino al Passo Tre Croci. Sempre per frane sono interrotte le piste ciclabili tra Dobbiaco e San Candido e tra Dobbiaco e Carbonin.

I servizi meteo sia della provincia di Bolzano che di Trento prevedono altri forti temporali nel pomeriggio odierno. Smottamenti e frane anche in Tirolo con fango che ha invaso anche la Brenner Autobahn senza però causare particolari disagi alla viabilità.

A Bolzano oggi pomeriggio (giovedì 10 agosto) è arrivata anche la grandine: numerose le strade allagate per il violento nubifragio.

TrovaRistorante

a Bolzano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics