BOLZANO

Bolzano, cerca di rubare uno smartphone da Mediaworld: arrestato

Fermato dai carabinieri un bolzanino di 50 anni: ha minacciato con un cacciavite i militi e la vigilanza privata

BOLZANO. Voleva rubare uno smartphone da 500 euro e si è ritrovato nel carcere di via Dante. Un bolzanino di 50 anni con origini pugliesi è stato arrestato ieri dalla pattuglia radiomobile dei carabinieri nel centro commerciale Twenty di via Galilei. L'uomo aveva cercato di impossessarsi di un telefonino esposto sugli scaffali di Mediaworld ma è stato scoperto dal personale addetto alla sicurezza privata che ha cercato di fermarlo. Per tutta risposta il ladro ha estratto un cacciavite minacciando il vigilantes fuori dal punto vendita. Inevitabile, a quel punto, la chiamata alle forze dell'ordine con l'arrivo degli uomini dell'Arma nel megastore. Davanti agli uomini dell'Arma, però, il bolzanino non ha desistito minacciando anche i militi con il cacciavite. Un'aggressività che è durata poco visto che i carabinieri lo hanno presto immobilizzato arrestandolo per furto, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. E' stato portato nella caserma di via Dante. Il soggetto era già noto alle forze delle ordine e ora si trova nella casa circondariale in attesa delle decisioni

dell'autorità giudiziaria. Il furto, con ogni probabilità, sarebbe stato anche inutile per le grandi catene di elettrodomestici utilizzano smartphone speciali per l'esposizione e la prova dei clienti. Si tratta, infatti, di telefonini non utilizzabili con le normali schede. (a.c.)

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Bolzano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare