Pompieri al lavoro

Allarme chimico a Bressanone: in quattro all'ospedale

Un acido è fuoriuscito da un pacco danneggiato nel trasporto dal centro di smistamento di Verona al magazzino delle poste di Bressanone

BRESSANONE. Una sessantina di pompieri arrivati dalla caserma di Bressanone e dalle sedi vicine hanno lavorato tutta la mattina (lunedì 20 marzo) fino alle 14.30 in seguito ad un allarme chimico lanciato dal magazzino delle poste. Sono state chiuse via Fallmerayer e via San Cassiano. Quattro persone hanno subito la procedura della decontaminazione e sono state accompagnate all'ospedale per i controlli del caso. Hanno lamentato bruciore agli occhi e difficoltà di respirazione, ma non sarebbero gravi.

Allarme chimico alle poste di Bressanone BRESSANONE. Allarme chimico nel magazzino delle poste a Bressanone. Un acido (forse un solvente) è fuoriuscito da un pacco postale danneggiato proveniente da Verona creando problemi a quattro dipendenti che stavano lavorando: hanno lamentato bruciori agli occhi e difficoltà di respiro. Subito è partita la procedura prevista in questi casi: sono state chiuse due strade adiacenti l'edificio e montata la tenda per il primo soccorso, mentre i pompieri (ne sono intervenuti circa sessanta) si sono attrezzati con le tute speciali e i respiratori per procedere alla bonifica dell'area ed evitare la contaminazione. I dipendenti intossicati sono stati accompagnati all'ospedale per precauzione. (video Fabio De Villa)

Sul posto anche le ambulanze della Croce bianca e la polizia municipale.  Pare che una sostanza tossica ( forse una vernice) fosse contenuta in un pacco postale proveniente dal centro di smistamento di Verona che si è danneggiato durante il trasporto. Gli sportelli postali sono stati chiusi al pubblico durante le operazioni di bonifica.

TrovaRistorante

a Bolzano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro