Quotidiani locali

CARDANO

Frontale nel tunnel, grave Silvia Monaco

Scontro all’interno della prima galleria di Cardano: il giudice della corte d’appello ha riportato un politrauma

BOLZANO. Violento frontale ieri pomeriggio a Cardano quando, alle 15.15, due auto si sono scontrate all'interno della prima galleria della strada statale che conduce in val d'Ega.

Si tratta di due monovolume, una blu con targa norvegese e l'altra di colore scuro, con targa italiana. All'interno della seconda viaggiava il giudice della corte d'appello al tribunale di Bolzano Silvia Monaco. L’impatto è avvenuto nell’ultimo tratto del tunnel che si imbocca dopo la rotonda lungo la statale. Si è trattato di uno scontro con quattro feriti: un politrauma grave e tre in condizioni medio-gravi ma comunque meno critiche.

A preoccupare maggiormente sono proprio le condizioni di Silvia Monaco che - in base ai primi accertamenti sul luogo dell’incidente - avrebbe riportato un trauma cranico, addominale e toracico. La donna era in stato di incoscienza durante i soccorsi e durante il trasporto all’ospedale.

I feriti, dopo l’incidente, sono rimasti incastrati all'interno degli abitacoli dei mezzi e le operazioni per liberarli (con le pinze idrauliche) da parte dei vigili del fuoco sono state delicate e laboriose.

La centrale operativa del 118 ha inviato sul posto tre auto mediche e l'elisoccorso provinciale Pelikan 1, oltre ai mezzi dei vigili del fuoco permanenti di Bolzano e dei volontari di Cardano. Presenti anche i carabinieri che si occupano dei rilievi di legge e di ricostruire l'esatta dinamica dello scontro. Il punto di contatto tra i due mezzi è stato piuttosto centrale e dalle prime analisi si ipotizza che il giudice Monaco, in uscita dalla val d'Ega abbia invaso parte della corsia dove viaggiavano i tre cittadini norvegesi. Uno di loro, che stava dormendo seduto dietro senza cintura, è stato sbalzato riportando lesioni piuttosto serie alla colonna vertebrale. È stato trasferito d'urgenza dal Pelikan 1 all'ospedale San Maurizio dove è stato subito operato. Meno preoccupanti le condizioni degli altri due connazionali. Silvia Monaco, invece, è stata trasportata da un'auto medica ed è tenuta tuttora sotto stretta osservazione. Difficoltà anche per quanto riguarda la viabilità. I veicoli fino a 12 metri sono stati deviati, infatti, sul percorso alternativo che passa da Collepietra e San Valentino in Campo. La strada è rimasta chiusa, infatti, per quasi due ore per consentire ai

soccorritori di liberare i feriti e al carro attrezzi di rimuovere i mezzi incidentati. Solo nel tardo pomeriggio la circolazione è tornata alla normalità lungo la Statale. Forse già nella giornata odierna sarà possibile apprendere l’esatta dinamica dello schianto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Bolzano Tutti i ristoranti »
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.