Quotidiani locali

BRESSANONE

Campo da calcio, parte l’iter per creare quello «italiano»

BRESSANONE. Passi avanti verso la realizzazione a Millan del campo da calcio per le squadre italiane dell'Usd Bressanone. La giunta comunale ha approvato il progetto di massima che prevede una spesa...

BRESSANONE. Passi avanti verso la realizzazione a Millan del campo da calcio per le squadre italiane dell'Usd Bressanone. La giunta comunale ha approvato il progetto di massima che prevede una spesa di 2,814 milioni di euro, di cui 1,676 milioni per il campo vero e proprio e il resto per spese amministrative, entro quest'anno sarà elaborato il progetto esecutivo e se i finanziamenti saranno disponibili i lavori potranno iniziare nel 2014 e chiudersi in un anno.

«Il progetto va avanti senza intoppi - spiega l’assessore competente Paula Bacher -. La giunta ha approvato il progetto e ora inizieremo a cercare i fondi. Il progetto prevede la realizzazione di un campo da calcio vicino a quello esistente dell'Ssv Millan, saranno realizzate tribune, spogliatoi, un bar terrazza, un parco giochi e un parcheggio. Grazie alla sinergia tra Usd Bressanone e Ssv Millan in futuro non ci saranno più problemi di spazi per allenarsi e giocare a calcio».

Anche il sindaco Albert Pürgstaller vuol dire la sua. «Si tratta di un progetto molto costoso e non posso non pensare alle polemiche legate alla palestra di roccia costata la stessa cifra – sottolinea il sindaco –. Siamo stati attaccati da tutte le parti, ma oggi la palestra di roccia va bene, ha quasi 40 mila frequentatori, e quindi sono certo che la cosa non si ripeterà con il nuovo campo da calcio. Tutte le squadre avranno così modo di allenarsi e giocare le proprie partite su un campo moderno e idoneo».

Tutto dipende dai finanziamenti ma salvo imprevisti i lavori potrebbero iniziare già nel 2014 e concludersi dopo un anno. «Il progetto esecutivo - precisa l'assessore Bacher - sarà pronto entro quest'anno, intanto presenteremo le domande per il finanziamento e ritengo che la Provincia possa partecipare con un 50% della cifra».

La realizzazione del campo dovrebbe mettere la parola fine a una vicenda che nella scorsa legislatura aveva creato forti tensioni tra i partiti italiani Insieme e Pd, che chiedevano un campo per le società italiane che non ne hanno mai avuto uno in gestione, e la Svp che tentennava.

«I problemi sono alle spalle - conclude Bacher - il campo sarà assegnato e gestito dalla società italiana, ma come per tutti gli altri campi, i vuoti saranno colmati da altre squadre».(t.c.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Bolzano Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Alto Adige
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.