L’Alta Badia in “vetrina” a Cortina

Alla rassegna su cibi e vini nazionali spazio anche ai formaggi del Luch da Pcei

SAN CASSIANO. Ci sono anche il Luch da Pcei e il Fanes Group di San Cassiano in Badia, fra le eccellenze della rassegna denominata “GustoCortina”, ovvero il wine & food festival, in sostanza un’esposizione - presentazione di cibi e vini, che il 29 e 30 settembre animerà la conca ampezzana. Nei giorni scorsi sono trapelati i primi nomi dei protagonisti dell’edizione 2012 della rassegna enogastronomica cortinese, che propone anche un importante focus sul turismo e l’export di settore. Il 29 e 30 settembre al prestigioso Hotel de la Poste, in corso Italia nel centro ampezzano, sarà in scena l’eccellenza enogastronomica italiana, e come detto non mancheranno prodotti dalla Basia, fra i produttori vinicoli e gastronomici selezionati da Golden Moon per rappresentare il meglio del Belpaese, in una cornice dall'importante valenza internazionale. Fra questi sono stati invitati infatti anche la famiglia Crazzolara, che rappresenterà sia il maso Luch da Pcei - dove vengono prodotti i formaggi che sono conosciuti e apprezzati in ogni località e che vantano anche una serie di riconoscimenti a livello internazionale - che il Fanes Group, la catena di alberghi e di strutture ricettive.

Nei saloni degli “Scenari diVini” si degusteranno poi i Brunelli di Biondi Santi e di Castello di Romitorio, e i Nobili di Montepulciano delle Cantine Dei; il Verdicchio e il Rosso Conero di Umani Ronchi, il Sagrantino di Arnaldo Caprai, e i vini che la famiglia Lungarotti produce nelle Tenute di Torgiano e di Montefalco. Il Piemonte sarà presente con i grandi rossi dei Marchesi di Barolo, azienda storica che mantiene ancora la conduzione familiare.

E fra tanto “ben di Dio” anche i prodotti della Badia avranno modo di fare bella figura. La produzione del vicino Trentino sarà rappresentata da Cesarini Sforza, il nome prestigioso delle bollicine Trento Doc. Rimanendo in “macroregione”, per il Veneto, che ospita l’evento, ci sarà uno dei nomi più importanti della Valpolicella, Allegrini, che fa parte delle “famiglie

storiche dell’Amarone”, gli artigiani nella produzione del vino Terre di Leone, il pregiato viticoltore in Valdobbiadene, Bisol, il Carmenère di Bekeke e il sorprendente pinot grigio di Terre di San Rocco. (e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Bolzano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare